Tempo di lettura: 2 minuti

BeReal è l’App senza filtri in controtendenza che mostra il lato reale delle cose.

Il nuovo social network in soli due minuti ti farà scattare una sola foto al giorno, senza la possibilità di utilizzare filtri o fare ritocchi.

Nell’era di Instagram, TikTok e altri social che puntano tutto sul mostrare e mettersi in mostra al proprio meglio, BeReal ha trovato il proprio posto proponendo un’app che punta alla spontaneità giocando il tutto sulla velocità.

Il suo pubblico è sempre più in crescita, tra la Generazione Z , di cui abbiamo parlato qui e i Millennial, e questo ci fa comprendere quanto è apprezzata.

BeReal

Ma come si usa BeReal?

L’obiettivo è racchiuso in un unico slogan

 “I tuoi amici, per davvero”.

Ti invia una notifica per poterti scattare una foto in soli 2 minuti e pubblicarla sulla sua piattaforma senza filtri o ritocchi.

Supportata al momento solo in lingua inglese, francese e spagnola è molto facile da usare.

Quindi niente follower e like ma solo la disponibilità di stare al gioco di postare “a richiesta” foto il più possibile vere e naturali.

La startup BeReal


La startup, ideata da due francesi Kévin Perreau e soprattutto Alexis Barreyat e finanziata da fondi americani, scardina i meccanismi principali su cui si basano le piattaforme social più utilizzate da Facebok a Instagram, a Snapchat e Tik Tok.

La piattaforma non fa altro che iniviare una notifica al giorno in un orario qualsiasi, ed è in quel momento, che in un tempo limite di un paio di minuti, si deve rispondere con una foto selfie senza filtro, così come si è, in quel dato momento. Sarà quella la chiave BeReal per accedere all’homepage ed incontrare gli amici in modo virtuale ma “vero”.

BeReal

No agli spioni dei social

E se non pubblichi non vedi: BeReal scoraggia gli ‘spioni’ dei social, quindi puoi guardare le foto degli altri solo se anche te hai condiviso qualcosa.

Nell’idea del futuro ben recepita dai giovani c’è un utilizzo più autentico dei social dove condividere resta la parola d’ordine, ma collegata alla spontaneità e alla realtà.

Visto che è l’app stessa a “concedere” poche possibilità agli atteggiamenti fasulli, chiedendo di scattare e postare una solo foto al giorno, e in un momento casuale. Una foto BeReal che potrà poi essere lasciata o cancellata.

Rivoluzione social o trend temporaneo?

Sembra che «l’era del mettersi in posa», degli influencer e di mostrare qualcosa di diverso dalla realtà sia sempre più vicina al capolinea anche se è prematuro cantare vittoria.

×