Tempo di lettura: 4 minuti

Federica Auriemma autrice emergente, vive a Napoli ed è  laureata in Comunicazione e Grafica

“Mi piace leggere, scrivere  e pratico yoga!”

Ha scritto il suo primo romanzo dal titolo: “Il diario delle cose improbabili

L’idea di scrivere un libro

Federica

“Ho sempre voluto scrivere fin da piccola, era il mio sogno!”

Ha pubblicato il suo romanzo con Morestories.  L’ispirazione per la creazione della storia del libro nasce da una sua immagine fantastica che  le venne in mente  mentre leggeva i romanzi degli autori di epoche passate

“Era un periodo in cui leggevo molti romanzi dell’800: Jane Austen, Charlotte Brontë, Dickens, e altri. Mi appassionai così tanto che ho iniziato ad immaginarmi  questa ragazza  sotto ad un albero che scrive e legge!”

Federica ci racconta che da questa immagine ha iniziato a porsi  delle domande, fin quando non ha elaborato l’idea per il suo romanzo.

La passione per la scrittura di Federica

Federica fin da piccola ha sempre amato leggere , in particolare le piacevano le avventure di Geronimo Stilton. Attraverso le avventure di questo personaggio,  già pensava  di voler, in futuro, fare la scrittrice e raccontare storie

“Quando, invece, ho letto “Il piccolo principe” ho sentito il bisogno di scrivere un libro!”

Il genere del libro

Federica ha scritto un romanzo storico con sfumature romance

“ Per alcuni è anche un po’ fantasy, poiché all’interno ci sono dei tratti un po’ magici! Ho cercato di raccontare il quotidiano  in modo straordinario!”

Nella storia ci sono fasi che sembrano impregnate di magia, per questo al pubblico dei lettori, sembra di leggere un romance fantasy

I personaggi di Federica

“ Parto dal presupposto che non si può scrivere senza conoscere  quello di cui si vuole scrivere e raccontare!”

Federica ha costruito i suoi personaggi attraverso l’immagine di persone che ha visto e conosciuto

“ I personaggi hanno anche qualcosa di me, oltre delle persone che mi circondano!”

Come ogni autore, anche Federica, ha voluto costruire qualche suo personaggio in base alle sue caratteristiche e i suoi sentimenti, senza tralasciare qualche episodio di esperienza di vita.

“ Il personaggio principale è una ragazza di nome Lylian che è praticamente una me giovanissima!”

Per creare questo personaggio la scrittrice, ha avuto l’occasione di comprendersi e conoscersi meglio.

Il libro di Federica

Federica

La trama è ambientata nel 1851 in Inghilterra. Il narratore  non è  in forma umana ma è un albero.

 Una quercia narra la storia di una ragazza Lylian che troverà, sotto la chioma di esso, un rifugio e un luogo dove poter essere fantasiosa e sentirsi libera di esprimere se stessa: leggendo, scrivendo e  riuscendo a separarsi dalla realtà di quell’epoca che risultava pesante per una ragazza che era costretta a doversi adattare a delle usanze sociali.

La protagonista è in cerca di una vera storia d’amore, che non sia basata sulle usanze imposte dalla società. Durante la sua storia incontrerà vari personaggi, e dovrà affrontare delle situazioni che la porteranno ad avere una crescita personale e capire i volari  sentimentali: l’amicizia, l’attrazione e l’amore quello vero.

Non è solo un libro che racconta una classica storia ma è un libro di formazione, che porterà alla protagonista a distinguere i sentimenti che prova e ,attraverso le esperienze della vita, a una crescita personale.

Nel libro ci sono anche elementi magici, uno in particolare è il diario che la protagonista scrive. Il senso della sua magia  dovrà essere scoperto dal  lettore.

Difficoltà  nel pubblicare il libro secondo Federica

“Ci sono state molte difficoltà!”

Federica tempo fa ha inviato il suo manoscritto a molte case editrici ma  ha avuto un riscontro negativo portandole un po’ di sconforto. Ma l’autrice non ha mai per so le speranze ed ha continuato nel suo intento di far pubblicare il suo manoscritto, infatti, ha partecipato anche a vari concorsi

“A un certo punto mi sono rattristata, e non volevo che il mio romanzo  restasse in un cassetto a prendere polvere!”

Federica ha scelto così la strada dell’auto-pubblicazione

“In seguito ho partecipato ad un concorso nel 2016 e arrivai anche tra i finalisti, ricevendo anche un commento dalla giuria che faceva parte della scuola Holden di Torino e questo mi ha rassicurata!”

L’autrice da quel momento ha iniziato a sponsorizzarlo fino ad arrivare alla casa editrice con cui poi ha deciso di pubblicarlo

“Sono stata felicissima che alla fine di questo viaggio, lungo e tempestoso, abbia avuto un risultato positivo!”

Progetti futuri di Federica

Federica ha pubblicato il suo primo libro:” Il diario delle cose improbabili” ma già a tredici anni partecipò ad un concorso letterario e la casa editrice aveva creato un libricino con il primo racconto di Federica.

Per quanto riguarda i progetti futuri non ci sarà un continuo del libro, ma la nostra autrice sta già scrivendo altri romanzi e racconti che spera di poter pubblicare presto.

Rapporto con i social

“All’inizio non riuscivo a comprenderlo bene il mondo dei social, ora sto acquisendo una conoscenza maggiore! Essendo una persona molto timida e introversa ho riscontrato più difficoltà rispetto ad altre persone che sono il contrario di me !”

Federica si stà sforzando ad utilizzare i social perché li trova un ottimo mezzo di promozione e comunicazione che  dando la possibilità di conoscere tante persone

“Grazie ai social ho notato che anche il mio romanzo ha assunto più valore!”

Un consiglio di Federica per i nuovi autori emergenti

“ Anche se si hanno delle delusioni l’importante è continuare a provarci! La costanza è quella che porta avanti   il tutto, anche se alle volte può sembrare difficile perché  non si crede abbastanza in quello che si fa ma bisogna andare oltre queste convinzioni e provarci! Inoltre, bisogna leggere tanto e di tutto!”

Commenta con Facebook😉
×