Tempo di lettura: 5 minuti

Si è svolto Sabato 25 Settembre a Limatola (BN) la prima edizione del NerdCamp (per visitare la loro pagina Instagram clicca quì) , un evento nato grazie alla collaborazione di un grande gruppo di persone, Lago EOS ,Foxhound Factory, Anemos Agency e Maidise Paradise.

Con il suggestivo panorama del Lago EOS, si è dedicata una giornata interamente dedicata ai videogiocatori ed ai cosplayers, con tantissime attività, giochi e tornei, tutti compresi nel costo del biglietto.

I TORNEI

I tornei organizzati sono stati vari: Torneo di Playseat, Torneo di Just Dance e Torneo di Beatsaber.

La Cosplay Competition invece è stata gestita da ComicOFF, ospiti dell’evento.

Le categorie per cui gareggiare erano Miglior Cosplay Nerdcamp, Miglior Accessorio, Miglior Interpretazione e un premio speciale offerto dallo staff del ComicOff.

Tutti i premi in palio sono stati offerti dallo sponsor Noua. Per il Miglior Cosplay Nerdcamp una sedia da gaming, per il miglior accessorio delle cuffie da gaming e per la miglior interpretazione un buono Amazon da 25 €.

Il premio speciale invece è stato un buono Amazon da 25 €, offerto dallo staff del ComicOff.

Per essere stata una prima edizione di un evento è stata gestita in maniera ottimale, dove sicuramente il magnifico panorama del lago e la scelta della location immersa nel verde ha contribuito a renderla una giornata speciale.

Dopo la premiazione della Cosplay Competition, a conclusione, è stato organizzato un DJ-set dove i partecipanti e vincitori hanno ballato fino a tarda serata.

Valentino Santaniello 23 anni

Al NerdCamp sono stato nei panni de “L’Ingegnere” del gioco ” Team Fortress 2 “.
L’evento è stato davvero molto carino, ho potuto conoscere tante gente nuova e tanti cosplayers come me!
Lo stand più interessante ed affollato era ASSOLUTAMENTE quello di Just Dance! Il momento più bello della giornata è stata la Cosplay Competition. Ha unito tutti durante lo spettacolo , anche persone che magari durante la giornata son stati più in disparte! È stato davvero divertente e coinvolgente, ma anche molto emozionante scendere sulla passerella e sfilare. Un evento SICURAMENTE da ripetersi e ampliarsi sempre di più!

I vincitori, Marica e Francesco

Il NerdCamp è stato per noi un’esperienza nuova ed unica.

Siamo arrivati lì con l’idea di fare solo foto in cosplay e divertirci e non avevamo pensato alla possibilità di iscriverci alla gara ma lo staff e gli altri iscritti ci hanno convinto.

Un po’ titubanti per i nostri vestiti improvvisati in una settimana, abbiamo deciso di intrattenere almeno il pubblico con un combattimento simulato facendo qualche prova prima di salire sul palco.

E’ stato divertente mettersi in gioco e arrivato il momento delle premiazioni non immaginavamo nemmeno di essere tra i finalisti.

Al primo posto invece sono stati chiamati proprio i nostri nomi e non potevamo crederci!

Il motivo per cui abbiamo vinto è sicuramente il materiale utilizzato: pezzi di scarto. Non abbiamo acquistato nulla, ogni cosa da noi indossata era destinata a diventare un rifiuto.

Francesco, l’artigiano della coppia, in una settimana è riuscito ad unire tutti gli oggetti più strani trovati e cucire stralci di ecopelle gentilmente donati al nostro vault.

Per quanto riguarda la sedia in premio, invece, stiamo litigando per il diritto di possesso: pensiamo di scambiarla mensilmente o di posizionarla su un altarino dedicato alla nostra prima gara.


Invitiamo tutti al riciclo: ogni cosa, dal singolo straccio di tessuto ad un tubo di plastica, può diventare parte di cosplay. Noi siamo l’esempio che può diventare una scelta vincente.

Marica Marano 24 anni, Francesco Mistico 25 anni vincitori del premio “Miglior Cosplay Nerd Camp”

Parola agli organizzatori

Ho avuto il piacere di intervistare Andrea e Peppe di Foxhoud Factory, due degli ideatori dell’evento, che hanno risposto ad alcune domande.

Ci hanno raccontato che l’idea del NerdCamp è stata realizzata in soli 28 giorni, con l’intento di unire la tecnologia con la natura. Inoltre ci hanno spiegato effettivamente cos’è il nerd, che la sua figura al giorno oggi è stata rivalutata, anche grazie ai social media.

Il tutto è stato realizzato nel pieno rispetto delle norme anti-covid, dove era previsto all’entrata anche un punto accoglienza gentilmente presieduto dalla farmacia Passarelli che ha messo a disposizione il personale e i test antigenici che nel giro di 10 minuti forniva la certificazione greenpass obbligatoria per accedere all’evento in totale sicurezza.

Ricordiamo a tutti che quest’ edizione era un prequel di un progetto ancora più grande, che prevede per l’ anno prossimo, di creare un vero e proprio campeggio per nerd che duri più giorni.

Ho avuto il piacere di intervistare anche Moku, un mio carissimo amico che ci ha spiegato cosa si prova a stare dalla parte della giuria e come si faccia a giudicare un cosplay.

Il podcast lo potete ascoltare quì.

In attesa della prossima edizione vi lasciamo con una gallery di immagini dell’evento.

Commenta con Facebook😉
×