Tempo di lettura: 2 minuti

Le Giornate Europee del Patrimonio tornano sabato 25 e domenica 26 settembre 

Le GEP sono la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea.

La manifestazione

Lo scopo della manifestazione è far apprezzare e conoscere a tutti i cittadini il patrimonio culturale condiviso e incoraggiare la partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni.

In Italia ogni anno aderiscono all’iniziativa moltissimi luoghi della cultura, tra musei, gallerie, aree e parchi archeologici, complessi monumentali, biblioteche e archivi.

Costruendo tutti insieme un’offerta culturale estremamente variegata, basata su un tema di riflessione comune, che ha un con calendario che supera i mille eventi su tutto il territorio nazionale.

Patrimonio

Il tema del 2021

Il tema di quest’anno ha una particolare importanza perchè è una riflessione sulla partecipazione al patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini, includendo ogni fascia d’età, gruppi etnici, minoranze presenti sul territorio e persone con disabilità.

Lo slogan “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!” è la traduzione di “Heritage: All inclusive” scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione.

L’edizione di quest’anno delle Giornate Europee del Patrimonio sarà dedicata in particolar modo alla promozione dell’inclusione sociale.

Rendere i luoghi e gli eventi più accessibili favorisce la partecipazione anche delle persone con disabilità fisiche o sensoriali, e promuove i collegamenti ferroviari per le persone con mobilità ridotta.

Patrimonio

Gli appuntamenti

Gli appuntamenti delle GEP 2021 saranno pubblicati sul sito del MiC (eventi diurni e aperture serali), sul sito europeo degli European Heritage Days e sui canali istituzionali dei singoli Musei.

È possibile seguire l’iniziativa anche sui canali social di museitaliani e EHDays.

Nelle due giornate, visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali e non, seguendo il tema “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”.

Inoltre, sabato sera sono previste aperture straordinarie dei musei statali con ingresso al costo simbolico di 1 euro (escluse le gratuità previste per legge).

Patrimonio

Le Giornate Europee del Patrimonio sono una bella occasione per far conoscere i progetti elaborati dai singoli istituti e per continuare a rafforzarne lo stretto legame con i rispettivi territori e con le loro identità culturali

Commenta con Facebook😉
×