Tempo di lettura: 3 minuti

Il tempo libero è importante ma forse non sai ancora che è fondamentale.

Esistono delle competenze che si possono acquisire solo vivendo, si chiamano non cognitive skills.

Mens sana in corpore sano

Il detto latino ” Mens sana in corpore sano” cit. Giovenale serve a sottolineare l’importanza di ricercare una buona condizione fisica e mentale, prima di concentrarsi sul raggiungimento della ricchezza.

Questo approccio più sano alla vita fin ora l’abbiamo sostituito con il motto ” più lavoro, più guadagno” , invece dopo la pandemia da Covid 19 i nostri equilibri sono cambiati e abbiamo dovuto ridisegnare la nostra quotidianità.

Il Work Life Balance

Anche il mondo del lavoro sta cambiando e sempre più aziende mettono al centro le esigenze e i bisogni dei lavoratori, sviluppando il cosiddetto Work Life Balance.

Il Work Life Balance è l’equilibrio tra lavoro e tempo libero

Un esempio? La settimana lavorativa divisa tra casa e ufficio o meglio il sistema islandese della settimana corta, lavorando quattro giorni su sette.

I risultati dimostrano che la produttività è rimasta invariata o addirittura  aumentata e i più 2500 lavoratori hanno utilizzato il tempo libero per recuperare le energie per passare più tempo in famiglia o per dedicarsi ai propri hobby.

Questo ha portato i sindacati a rinegoziare i contratti di lavoro e adesso l’86% dei dipendenti islandesi ha scelto di lavorare meno per lo stesso stipendio

L’importanza di gestire il tempo libero

Per anni gli Hobby sono stati considerati una vera e propria perdita di tempo, in realtà molte ricerche dimostrano che per sviluppare delle buone competenze non basta solo studiare o aggiornarsi.

Serve anche saper gestire il proprio tempo libero, facendo delle attività che apparentemente sembrano solo ricreative ma che in pratica danno grandi benefici.

Le soft skills o non cognitive skills non sono solo abilità innate, possono essere acquisite mettendosi in gioco.

Nel mondo del lavoro l’iter professionale di ognuno di noi non è rappresentato da un’ascesa verticale nella stessa azienda ma da tanti piccoli cambiamenti.

Un mondo VUCA

VUCA è l’acronimo di volatile, incerto, complesso ed ambiguo e rispecchia il nostro attuale contesto economico.

Questo richiede una grande flessibilità per i lavoratori, ecco perchè le sole competenze tecniche non bastano per poter crescere lavorativamente.

Puntare sulle non cognitive skills ci permette di condizionare positivamente anche le abilità lavorative e cambiare in modo positivo la nostra vita.

Quindi le attività che svolgiamo nel tempo libero ci consentono di scaricare le tensioni, rifocalizzare la nostra attenzione e trovare nuove energie per raggiungere risultati sul piano professionale.

Attività da fare nel tempo libero

Sono tante le attività da poter fare, in primis dipende da cosa ci piace di più, ma per fare qualche esempio potreste prendere lezioni di teatro, per migliorare le doti comunicative ed imparare ad esprimervi in modo efficace.

Altra attività adatta al tempo libero può essere il volontariato, attività utile per sviluppare l’empatia ma anche sviluppare le nostre capacità di team building e problem solving.

Gli sport di gruppo invece, migliorano alcuni aspetti della vita come uscire dalla zona di confort e acquisire competenze umane sfruttabili in qualsiasi ambito lavorativo.

Commenta con Facebook😉
×