Tempo di lettura: 2 minuti

Il Napoli Bike Festival ha inaugurato la nuova pista ciclabile lungo via Marina. La nona edizione della Pedaloper, la ciclopasseggiata organizzata nell’ambito della Settimana europea della mobilità sostenibile e del festival “Open House” dall’associazione “Napoli Pedala”, si è svolta sabato 3 Ottobre , alla presenza degli assessori comunali Alessandra Clemente e Luigi Felaco (rispettivamente al Patrimonio e al Verde).

Un corteo entusiasta e colorato di biciclette guidate da adulti e bambini è partito dalla Bicycle House della Galleria Principe, alla volta di San Giovanni a Teduccio. Il gruppo ha percorso la pista ciclabile di via Marina, ufficialmente consegnata alla città. 
“Un appuntamento importante – ha detto Alessandra Clemente- che ci accompagna da nove anni e che vuole far riflettere sull’importanza della mobilità sostenibile ed in particolare sull’importanza di spostarci in città con le biciclette. Quest’anno il corteo ha percorso la nuova pista ciclabile di via Marina e la cosa ci riempie di gioia e di orgoglio”.


“Un fiume in piena – ha aggiunto Luca Simeone – direttore del Bike Festival  – Centinaia di persone, genitori, bambini, molti adolescenti convinti che la strada da percorrere sia questa. La ciclabilità e la mobilità dolce sono concreti e reali supporti per ridisegnare una mobilità umanizzata per le nostre città. Oggi è stato importante inaugurare questa pista ciclabile, a cui dovrà seguire subito il cantiere per la realizzazione della ciclabile su Corso Umberto, Piazza Garibaldi fino al centro direzionale “

Prossimo appuntamento Mercoledi 7 Ottobre presso la Bycicle House con ” Riders e Scenari ” per parlare della figura dei rider, divenuti simbolo delle nuove forme del lavoro e della necessità di costruire nuovi diritti. Lavoratori essenziali ma privi di tutele. Anche le istituzioni sono state sollecitate e coinvolte all’interno di processi legislativi e sperimentazioni di servizi alternativi alle grandi piattaforme. Come cambia il lavoro con l’utilizzo di app e piattaforme digitali?Quali diritti sono necessari per garantire un lavoro dignitoso? E’ possibile sperimentare forme cooperative di lavoro digitale?
Abbiamo bisogno di tutta questa fretta? Si parlera di tutto ciò con:- Adele Pomponio INAIL Campania- Antonio Prisco Nidil CGIL Riders- Federico Martelloni Università Alma Mater Bologna- Luca Simeone Direttore Napoli Bike Festival- Monica Buonanno Assessore al Lavoro Comune di Napoli


Commenta con Facebook😉
×