Tempo di lettura: 2 minuti

L’isola di Procida è un luogo magico, e ora ambisce al prezioso titolo di Capitale italiana della cultura 2022.

Unica isola tra le finaliste, è pronta ad accogliere il prestigioso premio con lo slogan “La cultura non isola”. E gli isolani sono entusiasti di partecipare a questa grande sfida.

Diamo un po di numeri: 44 progetti culturali, 240 artisti coinvolti, 40 opere originali esposte. Quanto dura questo ciclo di iniziative? Ben 330 giorni!

Tanti sono gli artisti che sostengono la candidatura di Procida Capitale della Cultura, Toni Servillo, Biagio Izzo, Luisa Ranieri, Cristina Donadio, Clementino, tanto per citarne alcuni, che in piccoli spot hanno dichiarato perchè per loro Procida è la città giusta per questo ambito titolo.

Procida è anche un set cinematografico a cielo aperto, forse non tutti sanno che sono tanti i film girati sull’isola ” Detenuto in attesa di giudizio“, con il grande Alberto Sordi, a “Il postino“, con Massimo Troisi, e Il talento di Mr. Ripley, con Matt Damon. Mentre la piccola oasi di Vivara, fazzoletto di terra collegato a Procida grazie ad un lungo ponte, ha ispirato l’opera letteraria L’isola di Arturo, di Elsa Morante.

Tutta la Regione Campania si è mobilitata per il sostegno di Procida, la pagina Facebook Procida 2022 si riempie di testimonianze, commenti , video ed immagini di quest’isola magica , uno degli ultimi post è del Parco Archeologico di Ercolano che da ieri ha illuminato di rosa il suo ingresso monumentale.

Curiosità: accanto allo slogan, sullo sfondo rosa dello striscione il logo della campagna ci sono cinque cerchi, uno più grande, al centro, e quattro intorno. Procida al centro, tra Napoli, Ischia, Capri e Pozzuoli. A simboleggiare Procida al centro tra arte, musica, cinema e letteratura.

Forza Procida!

Commenta con Facebook😉
×