Tempo di lettura: 3 minuti

Nel primo appuntamento con la rubrica ” We Are Network” abbiamo fatto due chiacchiere con Simona Latorrata, speaker di Radio JP , la web radio nel cuore di Putignano, una delle 100 radio scelte dall’Agenzia Nazionale Giovani su tutto il territorio italiano.

Simona è parte di un progetto nato dall’idea di Ezio Antonacci, Roberto Cupertino, Davide Morelli e Mariano Intini che hanno creato la prima web radio del sud est barese, partorita su tre colli, con l’intento di dare nuova vita al centro storico della loro città in uno spazio diverso fuori dall’ordinario.

Se fino ad allora il cuore di Putignano era considerato un luogo dove ” fare attenzione” , grazie ai ragazzi e al supporto dell’amministrazione locale si è trasformato in un luogo sicuro dove sorgono associazioni di ragazzi che vogliono con il loro talento e creatività valorizzare il patrimonio artistico del territorio.

Iniziamo subito con una curiosità: JP sta per Juso Pirata…Simona ci spiega che Juso in dialetto pugliese significa “sotto” o “giù”, cioè a valle del paese, un luogo di ritrovo per i giovani.

Radio JP vuole essere proprio questo, un link di collegamento tra le nuove generazioni e la cultura, un luogo in cui ritrovarsi per ascoltare musica ma anche sceglierla, diventando i protagonisti della loro comunità. Raccontando la comunità.

Il palinsesto della radio è ricco di podcast che raccontano tutti quegli argomenti vicini ai giovani, film serie tv e naturalmente tantissima musica, per ogni età. Non manca l’attualità , con la rassegna stampa nazionale che ci racconta quello che succede al di fuori di Putignano. Simona ad esempio è stata speaker e conduttrice del programma ” Faccia a Faccia” una rubrica di attualità e politica durante il periodo delle elezioni comunali.

Negli anni Radio JP ha partecipato e ha vinto numerosi bandi promossi dall’Unione Europea grazie ai loro progetti inclusivi hanno coinvolto attivamente ragazzi di varie nazionalità: tedeschi, inglesi, libici, afgani.

Nel 2017 ha vinto il bando Erasmus + ed hanno realizzato il primo palinsesto europeo, insomma l’entusiasmo è il motore propulsivo di una realtà che non è solo una web radio ma ” la prima scatola catodica reale partorita sui tre colli” come si definiscono i fondatori.

Punta di diamante di Radio JP è sicuramente la radiocronaca del Carnevale.

Forse non tutti sanno che Il Carnevale di Putignano è il più antico d’ Europa e nel 2020 è giunto alla sua 626ª edizione. Ha inizio il 26 Dicembre con la Festa delle Propaggini. La ricorrenza, legata alla traslazione delle reliquie di Santo Stefano del 1394, si fonde con una festa radicata nella tradizione di Putignano, dal tono dissacrante e satirico.

Simona, che è a Radio JP da 4 anni, ci racconta con orgoglio che la Fondazione del Carnevale di Putignano li coinvolge ogni anno per raccontare in diretta la splendida festa che anima le strade della città.

Ma non è tutto, i giovani della radio organizzano eventi come il Sonic Town , una rassegna musicale di artisti emergenti che si svolge in un ex macello recuperato della zona.

Quest’anno nonostante le tante difficoltà che hanno inevitabilmente ridotto le attività in presenza , il collettivo di Radio JP è riuscito a dar vita alla 1° Edizione di Piazza Teatro , un progetto che si è svolto in estate e che ha visto protagonisti sempre i giovani di Putignano, riuniti nella Piazza intorno ad attività teatrali, culturali e come sempre tanta musica.

Progetti per il futuro? Ritornare a raccontare eventi in presenza, stare con i ragazzi delle scuole, a cui insegnano che vuol dire fare radio e soprattutto come trasmettere la loro passione ed entusiasmo attraverso i microfoni del centro storico della loro città.

Commenta con Facebook😉
×