Tempo di lettura: 3 minuti

Quanto cibo viene sprecato ogni giorno? Ogni locale,ristorante o supermercato si trova a buttare la sera tanto cibo fresco ed invenduto, prodotti di tutti tipi ancora buoni ma che non lo saranno più il giorno dopo.

Così è nata “Too Good To Go” (tradotto: troppo buono da lasciare andare) un applicazione che viene dalla Danimarca e che permette al locali che hanno cibo invenduto a fine giornata di metterlo sull’applicazione e ai consumatori di compralo a prezzi notevolmente inferiori rispetto al normale prezzo di vendita

Nata nel 2015 con 8 Milioni di utenti e 9 paesi europei in cui si è attiva e funzionante, e 11 milioni di transazioni d’acquisto già all’attivo,  l’App prima di essere lanciata in Italia ha veramente sbancato il mercato e permesso a tantissime attività di ridurre gli sprechi

ma come funziona l’App?

semplice, supermercati, ristoratori, bar e i commercianti di prodotti freschi si possono iscrivere all’applicazione  e mettere in vendita delle Magic Box, delle scatole con dentro un mix di merce di prodotti freschi rimasti invenduti e destinati ad andare buttati

Allo stesso modo gli utenti si scrivono all’app e con la geolocalizzazione vedono quale negozio intorno a loro ha fuori un offerta, che si può acquistare direttamente attraverso l’applicazione pagandola almeno il 30% in meno del prezzo di listino dei prodotti freschi, il prezzo di ogni Magic Box può andare dai 2 ai 6 euro e una volta pagata, basta solo andare a ritirarla presso il negozio, e scoprire tutto quello che contiene

oltre all’attenzione verso la riduzione degli sprechi alimentari Too Good To Go è impegnata anche su altri due fronti, il primo è quello della riduzione degli imballaggi, infatti sia l’applicazione che i negozi aderenti incoraggiano i clienti a portarsi i propri sacchetti e buste riutilizzabili per ritirare i prodotti

L’obiettivo dalla start up è chiaro: creare la più grande rete antispreco in Italia, non male come idea! L’app è partita da Milano, dove è già attiva ed è intenzionata ad allargarsi in tutta Italia, la seconda città coinvolta nel progetto sarà Torino e mano a mano allargheranno il raggio d’azione

Al momento i primi esercizi commerciali che hanno aderito sono Carrefour Italia, i ristoranti biologici EXKi oltre ad una serie di piccole realtà di bar, caffè e ristoranti, insomma una semplice App può offrire a molti l’opportunità di fare un passo nella direzione della riduzione degli sprechi alimentari, che permette ai clienti di provare e acquistare prodotti di qualità che andrebbero sprecati, mentre ai venditori di non buttare via cibo fresco

Mette Lykke, CEO di Too Good To Go racconta di un’idea vincente per tutti, venditori, consumatori e ambiente:

“Too Good To Go è nato dalla semplice intenzione di risolvere il problema quotidiano dello spreco di cibo, che ha delle ripercussioni importanti dal punto di vista sociale, economico e ambientale. L’app offre a ciascuno di noi l’opportunità di impegnarsi nella lotta agli sprechi, permettendo ai ristoratori di conquistare nuovi clienti e ai consumatori di provare nuovi prodotti a prezzi bassi”

 

 

 

 

 

 

Commenta con Facebook😉
×