Tempo di lettura: 3 minuti

Vota la gallery di Quarantime.

Questa settimana vota le foto scattate seguendo la regola dei terzi.

Come sempre le immagini da votare sono su Instagram, intanto qui una gallery dedicata alle foto che hanno partecipato al Contest.

Autore Caterina De Santo

Questa foto rappresenta l’ho scattata durante la quarantena, di ritorno dalla spesa, mi ha colpito perchè rappresenta la mia posizione abituale durante il periodo di lockdown, soprattutto dopo una giornata in smartworking, quando avevo bisogno di relax .

Autore Irene De Santo

Questa foto l’ho scattata durante il lockdown , la mattina prima di andare a lavoro. Sono un operatore sanitario e ho potuto godere del panorama di Napoli in solitudine, visto che le strada erano deserte.

Durante la quarantena ho riflettuto molto sul mio percorso universitario e di vita.

Sono riuscita a laurearmi poco prima della chiusura totale. Sono stati momenti di ricerca, di persone e di legami.

Ho un rapporto particolare con gli elefanti, credo che il principale mi guidi dal cielo nell’incoraggiarmi nelle mie scelte.

Gli elefanti sono animali molto “umani”, restano al fianco di un loro simile nel momento della morte e cercano di farlo resuscitare a tutti i costi. Ed è così che mi piace pensare che l’umanità ritorni a nascere nella condivisione di gesti semplici.

Autore Frank Rinaldi

Ho inviato questa immagine perchè durante la quarantena purtroppo i matrimoni sono stati sospesi per un lungo periodo. Questa foto rappresenta il mio lavoro e ciò che amo fare.

Autore Fabrizio Napolitano

Durante la quarantena, ho riscoperto le cose che ho coltivato nel tempo. Il valore dell’amore e dei luoghi con le persone che amo mi sono mancati molto. Le passeggiate, gli abbracci, i sorrisi. Mi sono reso conto che per me ciò che conta di più è l’amore.

Autore Pasquale Esposito

Questa fotografia è stata scattata ad Aprile 2020, durante il nostro primo lockdown. Mi ricordo perfettamente, quel giorno avevo accompagnato mia madre a fare una visita medica e al ritorno, poiché avevamo impiegato moltissimo tempo, passando per una zona in cui c’era il mare le chiesi se potevamo fermarci un attimo per guardare al meglio il tramonto.

Fu proprio lì che cominciai a sentirmi tranquillo, sereno, e realizzai che tutto prima o poi sarebbe tornarti al proprio posto. A volte un semplice paesaggio può salvarti la vita.”

Quarantime ti aspetta, clicca qui per accedere alla gallery e vota!

Commenta con Facebook😉
×