Tempo di lettura: 2 minuti

Ehi, vi vedo che inzuppate ancora il Pandoro nel latte!Partiamo dal fatto che sono state feste strane, troppo, e il cibo? Mamma mia. Personalmente tra un sesto primo, perdita di sensi tra una portata e l’altra, la mia attenzione è caduta sulla programmazione dei diversi canali tv.A farci compagnia ci è stato Il Grinch, i classici Disney, Cinepanettoni e film Natalizi vari, ma il vero protagonista di questo Natale e non solo, è stato “Natale in casa Cupiello”, ovvero, la trasposizione filmica dell’opera teatrale di Eduardo De Filippo, firmata da Edoardo De Angelis.

Andiamo per gradi, Eduardo De Filippo è quel vecchietto che compone anche i nostri libri di letteratura al liceo, lo vedete? Questo signore è macchiato di tanta umiltà e di mostruoso talento soprattutto in ambito teatrale, ha scritto lui Natale in casa Cupiello nel lontano nel 1931.Sapete forse nel 2020 un miracolo credo sia successo, non sono qui a giudicare gli attori, nessuno credo possa farlo per il peso che si porta, da parte degli attori, di una responsabilità nel dare onore a un qualcosa di grande, immenso, sapendo di essere sotto l’occhio, fin troppo severo, della critica e dei cliché.

In pedagogia li chiamiamo “creare dei ponti” ovvero creare una continuità tra la vecchia e la nuova generazione. Edoardo De Angelis credo abbia voluto far questo, non solo dare omaggio alla ricorrenza del 120° anniversario della nascita di De Filippo come ha definito lo stesso Sergio Castellitto, ma portare il teatro nelle nostre case, creare calore, dare una speranza a un qualcosa che credo debba restare eterno.

Vi invito a fare una cosa, oggi, domani, tra una settimana andate dai vostri nonni, zii, parenti (mettete la mascherina) e ritagliatevi questo tempo “creando dei ponti”, commentando, condividendo ma soprattutto se a un certo punto vi sentite bene con quello che vedete, con la vostra famiglia, i vostri cari, vuol dire che De Filippo e De Angelis sono riusciti a entrare nei vostri cuori. Allora vi voglio chiedere, ma a voi il presepe vi piace?

Commenta con Facebook😉
×