Anche gli studenti italiani celebrano la giornata internazionale dello studente.  Nata il 17 novembre, in memoria di nove studenti giustiziati nei campi di concentramento nel 1939, è un giorno in cui con manifestazioni, flash mob, lezioni in piazza e assemblee  pacifiche si ricorda che lo studio è un diritto di tutti, anzi voglio ricordare qui quali sono gli gli articoli della Costituzione Italiana che lo sanciscono:

Articolo 33. L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento. La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.

Articolo 34. La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi piĂą alti degli studi.

Per noi di Radio Social Station che siamo quotidianamente a contatto con gli studenti è una giornata importante, che non resta fine a se stessa ma che pone le basi per costruire un dialogo tra studenti, insegnanti ed istituzioni, un dialogo con un messaggio importantissimo: che l’istruzione è un luogo nel quale investire, perché rappresenta il futuro di quelli che saranno gli adulti di domani.

Per dare un segnale forte di cabiamento sui Social Network gli hashtag piĂą usati di quest’ International Student’s Day 2019 sono: #ChangeIsNow e #cambiodiprospettiva …e tu, sei il tuo cambiamento?

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami